Le associazioni dei professionisti A.N.P.A., A.P.E. , Co.Di.Arch. , M.N.L.F. , A.L.S.I.che si erano già riunite lo scorso 12 ottobre per esprimere parere favorevole alle liberalizzazioni hanno ribadito il loro sostegno ad una profonda riforma delle professioni, durante l’incontro che si è tenuto ieri con il ministro Melandri a palazzo Chigi. Con l’occasione l’ANPA (avvocati), MNLF (farmacisti), Co.Di.Arch. (architetti), APE (ingegneri) e ALSI (informatici) hanno avanzato le loro proposte rispetto alla bozza di riforma Mastella. "La strada intrapresa è quella giusta – hanno precisato le associazioni – ora è necessario rimuovere quelle barriere che impediscono di competere ad armi pari i professionisti italiani in campo internazionale".

Le associazioni hanno sottolineato come sia fondamentale chiarire in modo netto quale dovrà essere il ruolo degli ordini, se il loro compito sarà quello di tutelare l’interesse della collettività, dovranno inevitabilmente trasformarsi in enti terzi (autorithy) , lasciando il ruolo di rappresentanza alle associazioni di categoria ad iscrizione volontaria.
"E’ necessaria una maggiore democrazia, hanno chiesto le associazioni al ministro, nelle elezioni degli organi di rappresentanza degli ordini".

Forte il richiamo che i professionisti hanno rivolto al governo sull’accesso alle professioni : oggi, hanno riferito al ministro, esistono barriere a monte ( iscrizione ) e a valle ( esercizio professione, esempio farmacisti e notai), queste barriere vanno rimosse, secondo le associazioni, e sostituite con il concetto già espresso dalla comunità europea, di regolamentazione proporzionale alla tutela dell’interesse generale, stabilendo per l’accesso non limiti massimi ma i minimi, lasciando quindi al mercato dell’offerta la funzione regolatoria.

Osservazioni sono state avanzate sull’aggiornamento professionale che non deve trasformarsi in un nuovo strumento per limitare il numero di professionisti presenti sul mercato.
Il Ministro Melandri ha dichiarato di voler diventare un punto di riferimento per le associazioni che hanno partecipato all’incontro, e di poter intervenire anche durante l’iter parlamentare.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)