"Arriva la vera passata Made in Italy: potrà essere ottenuta direttamente da pomodoro fresco con l’eventuale aggiunta di spezie, erbe, piante aromatiche e sale ma con una presenza di bucce e semi non superiore al 4% del prodotto finito". Lo ha annunciato il Presidente della Coldiretti Paolo Bedoni al termine del tavolo agroalimentare che si è svolto a Palazzo Chigi alla presenza del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

"Con il nuovo provvedimento, che rende obbligatoria l’indicazione dell’origine in etichetta, tutti i derivati del pomodoro ottenuti dalla diluizione del concentrato di minore qualità potranno – sostiene la Coldiretti – essere posti in vendita sul mercato nazionale solo con denominazioni differenti, tali da non creare confusione con la vera passata di pomodoro. Un’esigenza questa, volta ad evitare che venga spacciato, come Made in Italy un prodotto ottenuto dalla rilavorazione di concentrato di pomodoro di provenienza cinese, che ha rappresentato la principale voce delle importazioni di prodotti agroalimentari in Italia".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)