La Regione Umbria ha organizzato, nel suo capoluogo, due giornate di riflessione sui problemi di violenze e abusi sui minori. Il seminario svoltosi ieri, dal titolo "La protezione e la tutela dall’abuso e maltrattamento: organizzazione dei servizi e percorsi integrati", ha affrontato un problema spesso sommerso, come ha sottolineato l’Assessore regionale alle Politiche Sociali, Damiano Stufara.

"Bisogna agire sul mondo degli adulti – ha affermato l’Assessore – affinchè considerino i bambini come un bene collettivo, e le istituzioni devono lavorare per una politica per l’infanzia intesa come crescita e sviluppo della persona, nel quadro di un’azione pubblica sul territorio complessa e integrata".

La Regione, nel corso del seminario, ha esposto la propria attività nella tutela dei minori: a tale proposito è stata illustrata la creazione di uno staff con operatori qualificati, in collaborazione con le provincie di Perugia e Terni. L’equipe lavorerà anche presso le scuole locali, per aiutare i ragazzi maltrattati a denunciare il proprio malessere. La Regione Umbria, con il sostegno dell’Ufficio scolastico regionale, ha tra l’altro realizzato un opuscolo da distribuire fra gli studenti, dal titolo "Mi piace non mi piace, anche i bambini hanno diritto di dire no", testo scritto con linguaggio semplice che consentirà anche a più piccoli di riconoscere e denunciare situazioni pericolose ed a rischio.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)