Sos Il Telefono Azzurro e Fondazione Università IULM hanno presentato, ieri a Milano, un Osservatorio Permanente per monitorare e analizzare il rapporto tra minori, mass media, comunicazione, stili di vita e consumi. L’osservatorio, aperto a tutti i soggetti operanti in questo settore di attività, è dedicato allo studio delle possibili influenze e degli effetti che i messaggi e la comunicazione dei mass-media possono avere su bambini e adolescenti nella vita di tutti i giorni e nei consumi.

Un importante progetto di ricerca e uno strumento di lavoro per chi deve comunicare e informare con responsabilità e un’adeguata sensibilità nei confronti del pubblico più giovane e vulnerabile, che anche dai messaggi dei mass-media determina scelte, stili di vita e consumi. Queste le parole utilizzate da Giovanni Puglisi, rettore dell’Università IULM e presidente della Fondazione dell’ateneo per spiegare l’attività dell’osservatorio che si propone anche contribuire alla definizione di chiari criteri psicologici, giuridici e socioculturali per un sempre più efficace monitoraggio delle trasmissioni televisive, della carta stampata e di Internet, e per la verifica delle violazioni della normativa e dei codici etici.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)