La Giornata ha visto alternarsi diverse iniziative: la sosta in piazza Santissima Annunziata dell’ Easy (Enhancing Awerness on Safety for Youths) Bus, una iniziativa Adiconsum e Save the Children Italia che offre ai più piccoli la possibilità di verificare in pratica l’ uso sicuro di Internet. In programma anche un convegno sul tema, e la presentazione di un opuscolo per far conoscere a genitori e insegnati gli strumenti di tutela già esistenti.

L’ opuscolo, a cura del Corecom e del Difensore civico della Regione Toscana, in collaborazione con l’ Istituto degli Innocenti di Firenze, si intitola "Bambini. Tv e Internet" e contiene il codice di autoregolamentazione Tv e minori ed il Codice di autoregolamentazione Internet e minori. "Stiamo lavorando anche alla redazione di un libretto di più facile comprensione – ha anticipato il Difensore civico Giorgio Morales – che vorremmo distribuire a tutti i ragazzi".

"Internet è un pascolo immenso, ma è uno strumento curioso – ha detto Omar Calabrese, presidente del Corecom della Toscana – è bello perché consente un’ assoluta libertà di pascolo, ma allo stesso tempo è una giungla pericolosa perché non si sa chi nasconde in questa boscaglia". In materia di tutela dei minori dai pericoli di Internet Calabrese vorrebbe "una legislazione meno ipocrita". "Che senso ha – si chiede – avere dei codici di autoregolamentazione per minori? O si delibera o non si delibera: è giusto vietare il meno possibile, ma servono leggi precise, esatte".

Per tutelare i minori dalla "giungla Internet", è importante, secondo Calabrese, "conoscere le leggi esistenti, da qui l’ idea di stampare un opuscolo che le contenga da diffondere il più possibilé", ma è anche necessario che i genitori siano più presenti e "non abbandonino i minori a se stessi davanti alla Tv o ad Internet" e che "le istituzioni intervengano per aumentare il grado di socializzazione delle persone". "Da una indagine negli Usa – spiega Calabrese – è emerso che il grado di socializzazione ai tempi di Kennedy era 100 e che oggi è sceso a 18". "La socializzazione – spiega – consente di discutere, confrontare e quindi evidenziare pericoli che altrimenti rimarrebbero nascosti perché chiusi nella sfera del rapporto a due utente/Internet".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)