L’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma ha realizzato il primo centro destinato a tutelare i minori, sia ragazze che ragazzi, costretti a prostituirsi. La finalità è quella di offrire loro una casa sicura, dove poter superare la terribile esperienza dello sfruttamento sessuale e ricostruire il proprio futuro.

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto Roxanne, che è stato promosso dall’amministrazione dal 1998 e che è finalizzato al sostegno alle persone vittime della tratta sessuale. Il centro è un servizio gestito da un’equipe specializzata che non solo sosterrà i ragazzi e le ragazze nella prima fase di accoglienza, ma li seguirà anche successivamente indirizzandoli a soluzioni di più lungo periodo.

La casa di accoglienza, dunque, è in grado di ospitare dai sei agli otto ragazzi, e si propone come un vero e proprio rifugio dall’indirizzo protetto, in modo da garantire al minore una condizione di assoluta sicurezza. Una seconda struttura con le stesse finalità sarà aperta i primi di settembre e sarà in grado di ospitare lo stesso numero di ragazzi.

Oltre a questo e ad altri progetti previsti dall’assessorato alle politiche sociali per la lotta alla violenza su donne e bambini ridotti in schiavitù, è stato messo a disposizione dal Comune di Roma un numero verde 800290290 attivo tutti i giorni 24 ore su 24, dove far pervenire segnalazioni.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)