La Giunta comunale di Modena, per garantire informazione e correttezza nei confronti dei consumatori, chiederà alla multiutility, Meta, di inserire nelle bollette i dati della composizione chimica dell’acqua erogata. Lo stabilisce un Ordine del giorno presentato in Consiglio comunale dal consigliere della Lega Nord Mauro Manfredini, approvato all’unanimità. Nel documento si ricorda che "ogni giorno attraverso l’acqua, la frutta e la verdura assumiamo una certa quantità di nitrati, derivati dall’azoto contenuto nei concimi per le piante, che possono raggiungere le falde freatiche. I nitrati di per sé non sono nocivi, ma in alcune circostanze (lunghi periodi di conservazione, presenza di PH acido e di colore) si possono trasformare in nitriti che hanno effetti tossici sull’organismo perché impediscono la corretta ossigenazione del sangue".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)