Oltre 35mila oggetti tra foulard, poster, ombrelli, lettere in legno, occhiali e tantissimi altri articoli. E’ questo il "tesoro" custodito nei magazzini della Polizia Municipale di Firenze, frutto dei centinaia di sequestri amministrativi effettuati ai venditori abusivi. Materiale che si sta accumulando, per il quale la legge non prevede la distruzione a differenza di quanto accade per gli oggetti contraffatti (in questo caso scatta il sequestro penale) ma che potrebbe essere ancora utile.

Per questo, nelle settimane scorse la giunta comunale fiorentina ha approvato, su proposta dell’assessore alla Polizia Municipale Graziano Cioni, la delibera con cui questo piccolo "tesoro" viene donato ad alcune associazioni di volontariato attive sul territorio: per essere precisi al coordinamento cittadino dei comitati e centri anziani Ancescao, alle associazione Pallium (che si occupa di assistenza ai malati terminali e agli anziani) e Nuova Aurora (impegnata nel settore della salute mentale), all’Auser (ancora anziani) e all’Enpa, l’ente nazionale protezione animali. Già nel 2003 il Comune di Firenze approvò, sempre su proposta dell’assessore Cioni, una delibera simile e adesso che i magazzini sono di nuovo colmi, l’iniziativa è stata ripetuta.

"Si tratta di un modo per utilizzare questo materiale che altrimenti invecchierebbe nei magazzini – spiega l’assessore Cioni – e al tempo stesso per offrire un contributo a realtà importanti come le associazioni di anziani e disabili. Questi oggetti possono infatti essere usati per fiere di beneficenza, lotterie oppure per aiutare famiglie in difficoltà".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)