Inizia domani, 1 marzo, a Milano il nuovo processo Parmalat contro tredici dirigenti di grandi banche e società di gestione (Citigroup, Deutsche Bank, Morgan Stanley, Nextra e UBS). Altroconsumo sarà dentro e fuori il processo: all’interno con la rappresentanza di risparmiatori coinvolti nel crac, all’esterno, manifestando visibilmente solidarietà ai risparmiatori traditi.
Sono passati infatti oltre 26 mesi dall’esplosione della vicenda Parmalat e i risparmiatori coinvolti aspettano ancora di vedere i risarcimenti per le somme investite e fatte evaporare dal gruppo di Collecchio .Tutto ciò – denuncia Altroconsumo – è stato possibile grazie soprattutto alla lentissima macchina politica che ha portato ad avere una legge sul risparmio incompleta, tardiva e indifferente all’istituto della class action.

In conclusione Altroconsumo consiglia di diffidare da chi consiglia la costituzione di migliaia di parti civili sollecitando in tal senso i singoli consumatori: "questo va a vantaggio di chi vuole allungare i tempi dell’iter giudiziario senza alcun vantaggio concreto per i singoli".
Altroconsumo ricorda il numero verde 800.194.491 a disposizione di tutti i risparmiatori che volessero aderire alla causa civile per i risarcimenti individuali, in partenza a breve.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)