Approvato anche alla Camera, ma con modifiche, il decreto che aggiorna le disposizioni in materia di patente a punti. L’Aula di Montecitorio ha infatti accolto alcuni emendamenti proposti in Assemblea. Il provvedimento dovrà tornare quindi a Palazzo Madama per l’approvazione definitiva, che dovrà comunque arrivare entro il 20, termine di scadenza del decreto.
Tra le novità introdotte oggi al testo l’introduzione del foglio rosa a 17 anni, col via libera alla proposta avanzata dalla Lega e il divieto per i vigili urbani di elevare multe con autovelox sulle strade extraurbane e principali al di fuori dei centri abitati, con l’approvazione della proposta aggiuntiva firmata da Marcello Meroi, deputato di Alleanza Nazionale.

Grazie all’ok all’emendamento del Carroccio, i diciassettenni potranno ottenere un’autorizzazione alla guida anticipata per imparare a guidare con il foglio rosa. I giovanissimi automobilisti potranno però guidare solo su strade urbane ed extraurbane secondarie e se accompagnati da persone con età superiore ai 40 anni e in possesso di patente B da almeno 10 anni. Tra le altre cose, è stato approvato anche un emendamento con cui si eleva a sedici anni l’età minima per guidare le minicar.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)