Dopo l’approvazione della Camera il decreto sulla patente a punti è "caduto" ieri in Senato. Il provvedimento era stato rivisto più volte ma non è passato al Senato a causa delle numerose assenze. Nella mattinata di ieri è mancato per 4 volte il numero legale dell’Assemblea, mentre nel pomeriggio, il Vice Ministro per le Infrastrutture, Mario Tassone, ha chiesto la sospensione di un’ora ed ha annunciato poi la decisione del Governo di lasciar decadere il provvedimento.

Tassone ha spiegato che è intenzione del Governo salvare le parti più significative del provvedimento inserendolo in alcuni provvedimenti in itinere. "Individueremo più avanti quello più adatto", ha poi aggiunto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)