Promosso dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI) nel 2003, il Consorzio Pattichiari (www.pattichiari.it) raggruppa attualmente 167 banche. Il progetto nasce con l’intento di costruire una nuova relazione tra le banche e i cittadini, le famiglie e le imprese basata su una maggiore fiducia e un dialogo chiaro comprensibile e trasparente.

Per raggiungere questi obiettivi, il Consorzio ha da sempre utilizzato strumenti di comunicazione semplici che utilizzano informazioni chiare, confrontabili e che favoriscono la comprensione ei prodotti finanziari. Ogni giorno la banche aderenti al Consorzio offrono ai propri clienti in 26772 strumenti e procedure semplici e utili per favorire l’informazione e il dialogo tra banca e cliente.

Dieci sono le inziative di PattiChiari alla portata di milioni di italiani:

Servizi per tutti

Servizi per le imprese

 

Il Consorzio è anche impegnato in varie campagne di formazione e informazione diretta sul territorio come PattiChiari in Città, il tour dell’educazione finanziaria e Porte Aperte a PattiChiari realizzato con 9 associazioni di consumatori che hanno messo a disposizione 90 loro sedi territoriali per favorire la diffusione e la conoscenza dei contenuti di PattiChiari.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)