Performance dell’azienda, servizi tradizionali e innovativi, concorrenza con le banche, conciliazione per il contenzioso: un check-up a tutto campo di Poste Italiane quello che si è svolto stamattina nell’incontro annuale tra la dirigenza aziendale e le associazioni dei consumatori. L’Amministratore Delegato Ing. Massimo Sarmi ha aperto con un’ampia esposizione degli obiettivi raggiunti dall’azienda nell’ultimo anno, mettendo in evidenza soprattutto l’impegno per rafforzare e migliorare l’offerta dei servizi di recapito, con l’introduzione di forti dosi di Information Technology, come nel caso delle raccomandate on line; un nuova organizzazione degli uffici e con una massiccia azione formativa sul personale; un ampliamento dell’offerta del bancoposta, con nuovo prodotti di previdenza integrativa.

Sarmi ha manifestato, inoltre, grande disponibilità ad un rapporto di sempre più intensa collaborazione con le associazioni dei consumatori, prospettando tra l’altro la possibilità di allargare la conciliazione al contenzioso riguardante i c/c postali.

"Diamo volentieri atto dei notevoli miglioramenti nell’insieme dei servizi, chiedendo un ulteriore impegno a rispettare i tempi per la consegna della posta prioritaria, a non esternalizzare il recapito delle raccomandate nelle grandi città, a rafforzare ulteriormente la vigilanza sui pacchi, a mantenere la rete degli uffici nei piccoli centri – ha dichiarato nel suo intervento Antonio Longo, il presidente del Movimento Difesa del Cittadino – In particolare, sul delicato e strategico tema della concorrenza con le banche, assicuriamo a Poste Italiane tutto il sostegno contro i periodici attacchi dell’ABI e del cartello bancario, a cui danno molto fastidio le iniziative di trasparenza, semplificazione e riduzione dei costi del conto corrente postale, che si è conquistato in pochi anni oltre 4 milioni di utenti".

Le associazioni infine hanno messo in guardia da un collocamento in borsa del solo Bancoposta, staccato dai servizi tradizionali di posta, perché questo significherebbe l’affossamento del servizio universale.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)