Le famiglie italiane quest’anno spenderanno mediamente 621 euro per mandare i propri figli a scuola, 36 euro in più rispetto al 2004: questo è quanto emerge dai calcoli effettuati da Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori che, per risparmiare, consigliano ai genitori di "non inseguire le mode".

Le 4 associazioni calcolano che verranno spesi 289 euro per i libri (la spesa nel 2004 era di 275 euro con un aumento del 5%) e 332 euro per il "corredo", ossia zaino, quaderni, penne, etc., con un aumento di 22 euro (+7%) rispetto allo scorso anno. Le associazioni parlano di un’"ennesima stangata per le famiglie italiane", e consigliano ai genitori di non inseguire le mode: e cioè non farsi condizionare dai messaggi pubblicitari e acquistare prodotti non griffati e non reclamizzati: in questo modo infatti è possibile risparmiare fino al 40%.

Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori consigliano inoltre di effettuare gli acquisti al supermercato, perché si risparmia rispetto alle cartolerie, e di fare anche una lista di ciò che è necessario così si evita di fare acquisti inutili. Infine secondo le 4 associazioni conviene rinviare gli acquisti: non è necessario acquistare subito tutto, e facendo gli acquisti in un momento successivo si può risparmiare.

In aiuto delle famiglie Federcartolai (federazione di categoria di Confcommercio) ha avviato, per il secondo anno, l’iniziativa Scuola Kit che propone un "corredo" completo di materiale scolastico, dallo zaino al diario, dal quaderno alla cancelleria con un prezzo massimo di 25,00 euro. In alcune province il prezzo potrebbe essere anche inferiore sulla base di accordi con i Distributori locali. Comunque, per quanto riguarda i kit a prezzo fisso, le associazioni invitano a fare attenzione alla qualità dei prodotti, specialmente lo zaino.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)