L’Istat ha comunicato, oggi, i dati dell’inflazione a dicembre. Il mese scorso – sostiene l’Istituto di Statistica – l’indice dei prezzi al consumo ha registrato una variazione nulla rispetto a novembre 2005, mentre è salito del 2% rispetto al dicembre 2004. L’indice nazionale dei prezzi al consumo, comprensivo dei tabacchi, nel mese di dicembre 2005 ha registrato una variazione nulla rispetto a novembre 2005 e una variazione di +1,9% rispetto a dicembre 2004; le corrispondenti variazioni registrate dall’indice calcolato al netto dei tabacchi sono state, rispettivamente, +0,2% e +1,9%.

Adoc e Codacons contestano il dato sostenendo che "l’Istat nelle sue rilevazioni non tiene minimamente conto delle tensioni legate ai prezzi dell’ortofrutta a dicembre, con aumenti fino al 70% per molti prodotti, giustificati con la solita scusa del maltempo". Secondo le due associazioni, sarebbe necessaria dunque una "radicale riforma dell’Istat, finalizzata a migliorare le rilevazioni dei prezzi dell’inflazione, per renderle più vicine alla realtà", nonché "la realizzazione di panieri diversificati che meglio rappresentino gli acquisti degli italiani e i cambiamenti di prezzi". A tale proposito le due associazioni chiedono un incontro con il presidente dell’Istat per un confronto sulla necessità di accelerare i lavori della commissione costituita per la modifica dei criteri e delle rilevazioni.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)