Addio alla paghetta dei nonni. Nipoti e figli in difficoltà faranno sempre più fatica a chiedere
aiuti economici agli anziani. Questa l’opinione dell’Osservatorio della terza età, che afferma che il caro prezzi ha eroso dell’8,7% il potere d’acquisto dei pensionati. I pensionati in Italia sono quasi undici milioni e la media del loro assegno mensile ammonta a 837 euro, pari a 10.891 euro l’anno.

Secondo i calcoli delle associazioni dei consumatori infatti gli italiani hanno dovuto affrontare, negli ultimi dodici mesi, aumenti del costo della vita pari a 951 euro: il caro vita ha "bruciato" perciò più di un mese di pensione di un anziano."Impresa non facile – ha spiegato l’Osservatorio – se si considera che i due terzi del reddito dei nonni è destinato ad un paniere di sole tre voci: affitto, cibo e cure". Inoltre la minore disponibilità di denaro da parte degli anziani avrà effetti ancora più estesi, intaccando "la catena di solidarietà" che dai nonni si riversa sui figli, passando per i nipoti.

Nelle scorse settimane l’Osservatorio della terza età ha rilevato che il 76% degli anziani spende circa 900 euro per aiutare le famiglie dei propri figli ad arrivare a fine mese, comprando scarpe, libri, giochi, pappette, abbigliamento, fino ad intergare la rata del mutuo: un soccorso economico "provvidenziale quanto vitale per il 30% delle famiglie" del nostro paese.

Siamo di fronte ad una situazione "drammatica" – afferma l’Osservatorio – e "non si può far finta di niente. Chi ha un introito fisso – si legge in una nota – e, per di più, di bassa consistenza, non ce la fa più a correre dietro ai prezzi impazziti. E’ necessario correre ai ripari secondo l’Osservatorio altrimenti "avremo qualche milione di nuovi poveri, soprattutto anziani.

In questo contesto dobbiamo considerare che milioni di persone, le più deboli, dovranno risparmiare sulle cure, sul riscaldamento e anche sull’alimentazione. A caduta le ristrettezze si ripercuoteranno anche su figli e nipoti. Lo Stato – si legge ancora nella nota dell’Osservatorio – ha l’obbligo di intervenire, senza aspettare altro tempo, guardando anche ad altre nazioni che erogano ai pensionati gas, energia e telefono a prezzi ridotti".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)