"Le prospettive per l’andamento dei prezzi restino soggette a rischi al rialzo". Ad affermarlo è la Bce che motiva l’ascesa ai possibili ulteriori rincari del petrolio, di nuovi incrementi dei prezzi amministrati e delle imposte indirette e di una dinamica salariale più vigorosa delle attese. Lo si legge nel Bollettino che annuncia "nei prossimi mesi e nel 2007 il tasso di inflazione dovrebbe mantenersi al di sopra del 2%". In particolare le stime dell’Eurosistema vedono un’inflazione armonizzata tra il 2,1 e il 2,5% nel 2006 e tra l’1,6 e il 2,8% nel 2007.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)