Cade, dal 60,2 % al 33,9 %, nel primo semestre del 2005 l’indice di fiducia delle famiglie della provincia di Benevento sul costo della spesa. Sono questi i dati diffuso dall’Osservatorio economico regionale di Unioncamere nel primo rapporto del 2005. Come sottolineato da Francesco Luongo Presidente Provinciale del Movimento Difesa del Cittadino, il dato sulla fiducia delle famiglie è il più basso a livello regionale e rispecchia una situazione di profonda prostrazione dei consumi legata alla continua erosione dei redditi dovuta al caro vita ed al caro tariffe.

L’associazione di consumatori ricorda come per i cittadini della provincia, ad aumentare nel primo semestre del 2005 sono stati soprattutto la verdura fresca, il pesce e la bolletta della luce, mentre sul fronte dei servizi bancari le lamentele maggiori restano quelle sull’aumento dei costi di gestione dei conti correnti, e la scarsa attenzione al cliente.

Molto preoccupante per MDC è il dato emerso sulle spese impegnative che le famiglie beneventane intendono sostenere nei prossimi 6 mesi. Anche in questo caso l’indicatore è il più basso delle province Campane pari a 12,0 % contro il 25,8 % registrato nel 2° semestre 2004. Messi da parte gli acquisti o la ristrutturazione di casa, resistono tra le preferenze dei consumatori le spese per un auto nuova. Per il Movimento difesa del Cittadino sia il Comune che la Provincia devono avviare un confronto serio con le associazioni dei consumatori e di categoria per predisporre interventi concreti contro il carovita.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)