"Ancora non si sa dove alleggerire gli oneri sui carburanti, di sicuro c’è solo che si interverrà in termini ‘esigui’ e non subito: il Governo si prepara a sparare con la pistola a spruzzo per diluire gli aumenti ". Così il presidente della Confesercenti, Marco Venturi, commenta le dichiarazioni del ministro delle Attività Produttive Scajola in merito ad un intervento sulle accise.

"Ci chiediamo perché l’Esecutivo continui a speculare sull’aumento del petrolio invece di sterilizzare in modo decisivo questa tendenza. La verità – sottolinea Venturi – è che non possono fare a meno di nuove entrate perché la situazione dei conti pubblici è ben peggiore di quanto annunciato".

"Il Governo deve però tenere ben presente che questo non intervenire o intervenire in modo virtuale produce ulteriori effetti negativi sull’economia, facendole perdere ulteriore terreno. Per questo – conclude il presidente di Confesercenti – le affermazioni del ministro Scajola sono scoraggianti e preoccupanti".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)