Nell’ultima settimana si è ridotto il divario fra i prezzi italiani e la media europea nel settore dei carburanti. È quanto ha detto il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico con delega all’energia Stefano Saglia, intervenendo con queste parole sulla questione del prezzo dei carburanti: "Dai dati a disposizione del mio Ministero si evince che nell’ultima settimana si è ridotto il divario tra i prezzi italiani rispetto alla media europea. E questo è proprio l’obiettivo della riforma del settore inserita nella manovra di luglio e che ora stiamo procedendo a implementare". I dati del Ministero registrano, afferma una nota, una riduzione rispetto alla media europea di 1,3 centesimi di euro per la benzina e di 1 centesimo di euro per il gasolio. "I passi successivi della riforma prevedono un censimento degli impianti incompatibili – ha aggiunto Saglia – Abbiamo già inviato una comunicazione alle compagnie petrolifere, ai retisti e agli enti locali. I prossimi interventi, che riguarderanno il settore della raffinazione, verranno affrontati nella normativa per il recepimento della direttiva europea sulle scorte petrolifere".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)