E’ stato approvato nella tarda serata di ieri il disegno di legge di conversione del decreto legge recante interventi urgenti in agricoltura e norme per contrastare andamenti anomali dei prezzi nelle filiere agroalimentari. Il via libera è arrivato dall’Aula di Montecitorio con 252 voti a favore, 95 contrari e un astenuto. Il provvedimento verrà trasmesso adesso al Senato per l’approvazione finale, che dovrà arrivare entro l’undici novembre. Il testo prevede soprattutto disposizioni in favore del settore vitivinicolo ma anche, all’articolo 2, norme finalizzate ad intensificare i controlli della Guardia di finanza e dell’Agenzia delle entrate nelle filiere agroalimentari dove si sono verificati andamenti anomali dei prezzi.

In base alle misure contenute nel provvedimento, spetta al ministero dell’Economia impartire le direttive che saranno poi applicate da Fiamme gialle e Agenzia delle entrate anche alla luce delle informazioni in possesso degli Osservatori dei prezzi del Ministero delle Politiche agricole e forestali e del Ministero delle Attività produttive.Tra le altre cose, all’articolo 5, si prevede inoltre che le produzioni ritirate dal mercato possano essere distribuite a cittadini in stato di indigenza e ad associazioni di volontariato, con programmi organizzati dall’Agea, l’agenzia per le erogazioni in agricoltura. L’ispettorato centrale repressione frodi, Il corpo forestale dello Stato e il comando carabinieri politiche agricole vigileranno sull’attuazione dei programmi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)