Mentre negli Stati Uniti la fiducia dei consumatori subisce un brusco calo, quella degli europei si mantiene stabile. Secondo l’Isae, nella consueta inchiesta che mette a confronto le due aree geografiche, il calo della fiducia dei consumatori americani è dovuto a un peggioramento dei giudizi sulla situazione corrente e delle attese a breve termine.

Nell’area euro, si registrano crescenti preoccupazioni dei consumatori sulle future possibilità di risparmio, ma migliorano leggermente le prospettive sulla situazione economica generale dell’economia e sull’andamento del mercato del lavoro. Rispetto ai massimi degli ultimi mesi, diminuiscono leggermente anche i timori circa l’andamento atteso dei prezzi al consumo.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)