Gli aumenti dei prezzi dei carburanti sono oramai insostenibili, e il Governo deve intervenire con urgenza per limitare i danni. Ad affermarlo è l’Intesaconsumatori, dopo il nuovo record raggiunto oggi dalla benzina verde e dal gasolio (1,36 euro al litro).

I consumatori italiani – sostengono Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori – aspettano da 4 anni che il Governo faccia un intervento sul piano fiscale, più volte promesso, anticipato e poi negato, per tutelare i redditi delle famiglie e la competitività delle imprese, messi a dura prova dai rialzi incontenibili dei prezzi della benzina.

Di questo passo – conclude l’Intesa – considerati gli effetti su luce, gas, riscaldamento, trasporto, prezzi dei beni trasportati e pieno alle automobili, gli aumenti dei prezzi dei carburanti avranno ricadute fino a 1.000 euro annui a famiglia. Un salasso senza precedenti


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)