Ha avuto inizio nella giornata di ieri, sotto il patrocinio del Consorzio Vino Chianti e della Regione Toscana, la nuova campagna promozionale a sostegno del vino italiano più conosciuto nel mondo. "Quando si parla di Chianti – dichiara l’assessore regionale all’agricoltura, Susanna Cenni – nell’immaginario collettivo il pensiero va immediatamente al paesaggio toscano per eccellenza: morbide colline ricoperte da alberi e punteggiate di casolari e vigne. Ma anche ad una cultura enogastronomica tra le più conosciute ed apprezzate al mondo. Il vino di questa terra è stato senza dubbio uno dei principali artefici del successo della nostra regione in Italia e soprattutto all’estero. Chianti è sinonimo di tradizione, ospitalità, attenzione alla qualità, ricerca della tipicità ma anche capacità di innovarsi per affrontare le sfide lanciate dal mercato. Ovvero l’essenza di questa campagna di valorizzazione che può contare su un prodotto unico al mondo".

La Regione produce circa 900 mila ettolitri annui di Chianti, il primo vino toscano a varcare l’oceano e ad affermarsi negli Stati Uniti come simbolo non solo di un territorio locale, ma di un’intera nazione. La campagna appare impegnativa ma assume un significato particolare perchè valorizzare il Chianti significa esaltare un prodotto tradizionale, per promuoverlo in Italia e nel mondo.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)