La Commissione europea ha adottato due proposte per semplificare le norme relative alle indicazioni geografiche protette (IGP), alle denominazioni di origine protette (DOP) e alle specialità tradizionali garantite. In particolare, l’esecutivo europeo vuole dare attuazione ad una procedura di registrazione più efficace e pienamente compatibile con le norme OMC (Organizzazione Mondiale del Commercio) per questo tipo di prodotti.

"Questa disciplina – ha affermato Mariann Fischer Boel, Commissaria all’agricoltura e allo sviluppo rurale – rappresenta una pietra miliare della politica di qualità perseguita dall’UE ed esprime la nostra volontà di migliorare la tutela delle indicazioni geografiche su scala internazionale. Conto sulla collaborazione con il Consiglio e con il Parlamento per poter rispettare la scadenza dell’aprile 2006 fissata dalla OMC."

Le proposte contengono una precisa definizione di un "documento unico" per la presentazione delle domande, che è destinato ad essere pubblicato e contiene tutti i dati necessari ai fini della registrazione, dell’informazione e dei controlli. La proposta intende anche accrescere la riconoscibilità del sistema presso i consumatori grazie ad una maggiore visibilità dell’etichettatura e alla diffusione dell’uso dei simboli comunitari.

In una decisione del panel del 2004, la OMC ha sostenuto la correttezza del regime comunitario delle indicazioni geografiche e ha respinto la maggior parte delle denunce mosse dagli Stati Uniti e dall’Australia. I nuovi regolamenti garantiranno la conformità del regime in ordine ai due aspetti che hanno fatto oggetto di critiche: innanzitutto, sarà formalmente abrogato il requisito della "reciprocità ed equivalenza" e, in secondo luogo, sarà offerta agli operatori dei paesi terzi la possibilità di presentare domande ed eventuali opposizioni direttamente, senza bisogno dell’intervento dei loro governi. Il termine per l’esecuzione della decisione dell’OMC scade nell’aprile 2006.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)