"Il vino italiano è sempre più apprezzato sui mercati esteri". Lo sottolinea Confagricoltura commentando i dati diffusi dalla Commissione europea. Da Bruxelles fanno sapere, infatti, che nei primi dieci mesi del 2005, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le esportazioni di vino dall’Italia sono aumentate del 9%, sia verso i Paesi europei, sia verso quelli extraeuropei, per un ammontare complessivo di oltre un milione di ettolitri che corrispondono ad un valore di 46 milioni di euro. Numeri che hanno inciso positivamente anche sul volume totale delle esportazioni di vino dall’Europa, delle quali quasi un terzo proviene dall’Italia.

"E’ importante notare – dicono gli agricoltori – come il nostro paese sia riuscito a realizzare un buon risultato soprattutto rispetto ai principali concorrenti europei". La Francia, ad esempio, non cresce per quanto riguarda le esportazioni verso i Paesi extra Ue e allo stesso tempo diminuisce le esportazioni verso la zona Euro del 5%. Intanto, le preferenze dei consumatori italiani si stanno spostando dal vino che arriva dagli altri paesi europei, la cui importazione è diminuita del 25%, verso il vino che proviene dai Paesi extraeuropei in particolare dagli Stati Uniti, dal Cile, dall’Australia e dall’Argentina. L’importazione dai Paesi fuori dall’Euro zona è, infatti, aumentata del 269%, passando dai 134.000 ettolitri del 2004, ai 493.000 del 2005.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)