Lo spot televisivo di H3G avente ad oggetto la promozione "Supericarica 9000 euro" è ingannevole. Lo ha stabilito l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a seguito della richiesta di intervento da parte di Adusbef, Unione Nazionale Consumatori e successivamente di Federconsumatori. L’Autorità ha inoltre comminato alla società di telefonia una multa di 6.100 euro.

Nella richiesta di intervento, le due associazioni, evidenziavano la presunta ingannevolezza del messaggio nella misura in cui lascerebbe intendere che passando a "3" si possa immediatamente usufruire di fino a 9.000 euro di traffico spendibile fino al 2020, mentre per ottenere tale beneficio il consumatore sarebbe soggetto a rilevanti limitazioni, anche tecniche, che non si desumerebbero in modo chiaro ed evidente dal messaggio o che sarebbero omesse. Successivamente anche ha segnalato la presunta ingannevolezza di un identico spot televisivo diffuso su "Canale 5" il 10 luglio 2005 avente ad oggetto anch’esso la promozione "Supericarica 9000 euro" di "3", segnalando l’incomprensibilità delle limitazioni dell’offerta contenute nelle scritte in sovrimpressione, tra le quali il riferimento alla copertura territoriale del servizio, nonché omesse informazioni essenziali.

In particolare, per quanto riguarda le omissioni informative rilevanti l’Antitrust ha rilevato "la scarsa chiarezza circa la generica previsione di limitazioni nella tempistica di fruibilità della ricarica di 50 euro, nonché la significativa omissione della specificazione che tale accredito verrà erogato tra il giorno 16 ed il giorno 22 del mese sono da ritenersi idonee a suscitare nei consumatori falsi affidamenti in ordine alle effettive caratteristiche della promozione "Supericarica 9000 euro", non lasciando loro intendere né l’esistenza di limitazioni nella tempistica per fruire della ricarica né l’entità delle stesse, pregiudicandone, in tal modo, il comportamento economico".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)