"Pur essendo in sintonia, tali suggerimenti di mercato finiranno per scontrarsi con resistenze, consolidate rendite di posizione, meccanismi poco chiari e trasparenti". E’ il commento di Adusbef e Federconsumatori alla proposta di Antonio Catricalà, presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, di estendere il Cid (constatazione amichevole) anche ai motorini non su base volontaria e il ricorso a forme di indennizzo diretto del danno.

Le due associazioni ricordano inoltre di aver inoltrato invano all’Ania (associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) tale proposta di indennizzo diretto per migliorare il servizio ed incidere sui costi dei risarcimenti (il perito della compagnia dell’assicurato è quello che può valutare meglio,conoscendo il profilo di rischio del cliente, l’equo indennizzo),ottenendo sempre un rifiuto anche alla discussione,ma tale progetto,poi sfumato,venne accolto soltanto dall’amministratore delegato della Ras ed approfondita in vari incontri, senza mai perfezionarsi.

E’ dalla liberalizzazione tariffaria del 1 luglio 1994 – spiegano in una nota Adusbef e Federconsumatori – che le compagnie, invece di attivare una sana concorrenza per abbassare i costi della RC Auto,combattere le frodi con una banca dati,avviare una campagna di informazione e di prevenzione sulla sicurezza,hanno preferito politiche di cartello che hanno addossato anche agli assicurati virtuosi che non hanno mai prodotto incidenti,gli altissimi costi delle polizze,aumentate solo negli ultimi otto anni del 108 per cento (Fonte: Eurostat).Che interesse può avere una compagnia, che adotta una sana concorrenza nel ricco segmento della RC Auto (7,5 miliardi di utili nel biennio 2003-2004) a migliorare la qualità del servizio, velocizzare l’indennizzo dei danni, non fare ricorso pretestuoso ai tribunali confidando nei tempi lunghi della giustizia per rinviare sine-die la rifusione dell’equo indennizzo, fidelizzare la clientela con servizi di qualità, se delega ad altra sconosciuta (per l’assicurato) compagnia che non ha avuto alcun rapporto con quel cliente,il risarcimento dei danni?


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)