"Malgrado il contenimento degli ultimi due anni il livello delle tariffe Rc Auto appare elevato e in alcune aree del Paese per alcuni non sostenibile". Questa l’opinione del Ministro delle Attività Produttive, Claudio Scajola intervenendo all’ assemblea annuale dell’ Ania. Il ministro ha riconosciuto gli obiettivi raggiunti ma ha sottolineato la necessità di fare ancora "passi in avanti".

Secondo il Ministro, il settore assicurativo ha superato la crisi degli ultimi anni ed è ora "nelle condizioni migliori per poter avanzare verso un sistema più efficace e concorrenziale. Non solo il governo si attende questo ma lo chiedono anche le imprese e i cittadini".

Scajola ha riconosciuto i risultati raggiunti nell’ultimo periodo: "si è riusciti a contenere i costi nella dinamica generale dell’inflazione e ad ottenere anche un miglioramento dei servizi. Bisogna fare tuttavia ancora passi avanti nel contenimento dei costi, nella qualità dei servizi, nella trasparenza, nel rapporto cioè con gli assicurati".

Il Ministro inoltre ha infine parlato un’"anomalia" tutta italiana relativamente alla percentuale di sinistri con danni alle persone superiore alla media europea. "Il governo – ha aggiunto poi – intende sostenere ogni iniziativa volta a ridurre l’onere dei risarcimenti per favorire il contenimento delle tariffe. Solleciterò la definizione dei parametri medico legali per i sinistri gravi e l’istituzione dell’agenzia antifrode".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)