Sono 100 gli sportelli che saranno messi a disposizione per la difesa del cittadino e che vedranno l’utilizzo, sia delle tecnologie informatiche come call center, sito web, sia il contatto umano specifico per ogni esigenza, con il vantaggio di rispondere direttamente alle problematiche del singolo cittadino. In stretto collegamento con lo sportello sarà istituita la "Camera di Conciliazione Regionale" che rappresenterà un’ulteriore tutela per il consumatore.

E’ questo il tema dell’incontro dibattito che si è tenuto oggi a Roma durante il quale l’assessore alla Tutela dei consumatori e Semplificazione Amministrativa della regione Lazio, Mario Michelangeli si è confrontato con le associazioni dei consumatori che compongono il CRCU, Comitato Regionale Consumatori e Utenti. Un tavolo di concertazione fortemente voluto dalla giunta Marrazzo per offrire ai cittadini un cambiamento culturale nei rapporti tra consumatore e istituzioni.

"La qualità dei servizi regionali che saranno offerti al consumatore – dichiara l’assessore Michelangeli – non può che essere il primo obiettivo di una seria e concreta pubblica amministrazione. Dobbiamo, quindi, noi per primi essere in grado di adeguare le offerte istituzionali alle esigenze primarie dei cittadini, soprattutto in due settori particolarmente delicati quali Sanità e Trasporti".

L’investimento complessivo, per questa ambiziosa iniziativa, stanziato dalla giunta Marrazzo è di circa 7 milioni di euro, di cui 3 milioni di euro saranno utilizzati per progetti dedicati ai consumatori, mentre 4 milioni di euro verranno destinati per la semplificazione amministrativa.

Inoltre, saranno costituiti due gruppi di lavoro, di cui uno si occuperà di elaborare progetti, indagini e studi utili alla diffusione e all’aggiornamento della legge regionale 44/92 finalizzata a proteggere l’utente-cittadino nel consumo di beni e servizi, ed infine l’altro svolgerà il compito di istituire e controllare la gestione degli sportelli che saranno operativi entro la fine di maggio.

"A questo proposito la macchina organizzativa, da me messa a punto – dichiara l’assessore – è finalizzata da una parte al consolidamento soprattutto dei rapporti istituzionali con le associazioni dei consumatori presenti su tutto il territorio regionale, e dall’altra a rafforzare la pubblica amministrazione, tramite l’impiego di adeguate risorse, con lo strumento "osservatorio" elemento decisivo per fotografare l’andamento e lo sviluppo dei prezzi e dei consumi. Insomma, una protezione a 360 gradi per il consumatore da parte della Regione Lazio non solo più sulla carta, ma con una vera programmazione che mette al centro il singolo cittadino al quale questo assessorato intende dare voce rispetto alle angherie che subisce giornalmente".

Il Direttore regionale dell’ assessorato Tutela Consumatori e Semplificazione Amministrativa Marco Noccioli, si é soffermato sulle sei iniziative avviate dall’inizio della legislatura come il portale dei consumatori, a breve visibile sul sito web della Regione Lazio, che aprirà un dialogo interattivo tra cittadino e pubblica amministrazione, la revisione della legge 44/92 a difesa del consumatore, la creazione di una "Banca Dati" per consumatori e utenti (progetto finanziato dall’assessorato), le indagini specifiche, ad esempio sui conti correnti bancari, analisi del rapporto tra donne e mobilità (problemi legati ai trasporti e agli orari) e la tracciabilità della filiera delle merci tramite etichettatura, infine, l’istituzione di un osservatorio, uno già attivo per l’area statistica, e l’altro firmato oggi sulla valutazione della qualità dei servizi e l’istituzione della Camera di Conciliazione, in accordo con l’Istituto "Arturo Carlo Jemolo" con il coinvolgimento delle associazioni dei consumatori.

Infine è stata firmata, alla presenza delle associazioni dei consumatori, la Convenzione tra assessorato regionale alla Tutela Consumatori e Semplificazione Amministrativa, CNR-Centro Studi Regione Lazio Osservatorio sulla Valutazione e Qualità dei Servizi.
L’assessore Michelangeli al termine dell’incontro ha auspicato, rivolgendosi alle associazioni dei consumatori: "Spero, in ogni modo, che nella vostra piena autonomia valuterete positivamente il percorso politico istituzionale avviato fino ad oggi su apertura dei 100 sportelli e tavoli di concertazione, tra assessorato e tutte le associazioni dei consumatori, che conferma dunque non solo il dialogo nuovo e aperto dalla Regione Lazio su questo tema, ma una fattiva collaborazione uniti nell’unico obiettivo di difendere e riqualificare la vita del cittadino".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

 

Parliamone ;-)