L’Unione Europea investe in ricerca circa un terzo di meno degli Stati Uniti ed il divario nell’innovazione tra USA ed Europa non è diminuito negli ultimi anni. Allo stesso tempo, paesi emergenti come Cina ed India stanno diventando velocemente dei centri di ricerca di prim’ordine. Per affrontare questa sfida la commissione ha stabilito un piano integrato di innovazione e ricerca che richiede un maggiore aggiornamento delle condizioni per la ricerca e l’innovazione in Europa. L’UE ha lanciato iniziative ambiziose per promuovere innovazione e ricerca come ad esempio la ri-attribuzione degli aiuti di stato, il miglioramento dell’efficienza della protezione della proprietà intellettuale, la "mobilità" di fondi aggiuntivi per la ricerca, creazione di poli di innovazione ed il miglioramento delle partnership tra università ed industria.

Per la prima volta, il piano offre un approccio integrato alle politiche di innovazione e di ricerca, e si focalizza in particolare sul miglioramento delle condizioni per gli investimenti del settore privato nell’ambito dell’innovazione e per la ricerca e lo sviluppo. Il Piano d’azione è un passo ulteriore della Commissione per l’applicazione della Partnership di Lisbona per lo sviluppo ed il lavoro.

Il Vice Presidente, Günter Verheugen, responsabile per le imprese e le politiche industriali ha dichiarato: "L’innovazione e la ricerca sono cruciali se l’Unione vuole raggiungere uno sviluppo duraturo. Il piano affronta le debolezze che l’Unione ha in questo ambito ma la migliore strategia non conterà poi molto se gli stati membri non stanzieranno i fondi necessari per realizzarla. Ogni centesimo che verrà destinato all’innovazione e alla ricerca è un centesimo investito nel lavoro, lo sviluppo e quindi nel futuro."

Il Commissario Janez Potočnik, responsabile per la scienza e la ricerca ha poi aggiunto: "Siamo ancora molto lontani dall’obiettivo del 3% del PIL investito nella ricerca previsto per il 2010 e gli investimenti europei "stagnano". Investire in conoscenza è il modo migliore per l’Europa di essere competitiva a livello globale e mantenere la qualità della sua vita. Le nostre proposte aiuteranno l’Europa a tornare sul binario giusto."

Per ulteriori informazioni si possono visitare i siti:

http://europa.eu.int/invest-in-research
http://www.cordis.lu/innovation/en/home.html
http://europa.eu.int/comm/enterprise/innovation/index_en.htm

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)