"Continua, crescendo, la mobilitazione intorno alla campagna per la raccolta delle firme per il referendum abrogativo della riforma costituzione in tutte le città, nei luoghi di lavoro, nelle scuole e nelle università". Così ha aperto i lavori dell’incontro promosso dalla Rete Democratica di Terra di Lavoro sul tema: "Salviamo la Costituzione" Pasquale Iorio, a nome del comitato promotore che ha la sede operativa presso la CGIL provinciale. La riunione si è svolta sabato 14 gennaio 2006 nella sala della Provincia di Caserta a sostegno della raccolta firme che ha avuto luogo ieri, domenica 15 gennaio.

Nel dibattito è intervenuta il consigliere regionale Rosa Suppa, la quale ha ricordato che "la Campania ha già approvato la richiesta di Referendum e gli atti saranno consegnati alla Cassazione nei prossimi giorni insieme alle altre 4 Regioni,anche per evidenziare lo stretto raccordo tra iniziativa istituzionale e movimento popolare".

Inoltre, erano presenti il sen. Gaetano Pascarella, il presidente delle Acli Michele Zannini, Benedetto Santangelo, di Federconsumatori, i segretari cittadini e provinciali dei circoli della margherita, dei DS, dei Comunisti Italiani, di Rifondazione Comunista, dei Verdi per la Pace e di Partecipazione e Solidarietà. A sottolineare l’adesione ai contenuti ed agli obiettivi della manifestazione – formalmente espressa dal Presidente e dal Vice presidente della Provincia di Caserta – erano presenti in sala gli assessori Franco Capobianco attività produttive), Enrico Dilani (istruzione) ed Antonio Recccia (mobilità).

L’incontro è stato concluso dal Segretario provinciale CGIL Michele Colamonici, che ha rimarcato la necessità di salvaguardare i diritti sociali, quali il lavoro, sanità, istruzione e di eguaglianza come valori fondanti della convivenza civile e dell’unità nazionale.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)