Lo scorso 22 marzo, il Tribunale di Rimini ha riconosciuto ad un risparmiatore, che si era rivolto a Federconsumatori, il diritto ad essere risarcito. La sentenza è stata emanata contro l’Unicredit Banca S.p.A. che è stata condannata a risarcire una somma comprensiva di capitale, interessi, rivalutazione e spese legali pari a quasi 100.000 Euro.

"La sentenza – sostiene il coordinatore legale nazionale, Massimo Cerniglia – è particolarmente importante in quanto non esamina il profilo della inadeguatezza dell’operazione ma quello della mancanza di informazioni da parte della banca sui rischi dei titoli Cirio e sulla mancata conoscenza, almeno dimostrata in causa, delle caratteristiche dei titoli in questione. In altre parole – conclude l’avvocato – il risparmiatore che ha vinto la causa aveva compiuto un investimento che si poteva ritenere più o meno adeguato al suo portafoglio ma il difetto delle informazioni da parte della banca ha invalidato l’operazione".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)