Si è chiusa a Roma nel primo pomeriggio la riunione del Cicr, il Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio, a cui hanno partecipato, oltre al ministro dell’Economia Giulio Tremonti e i ministri di Infrastrutture, Attività Produttive, Politiche comunitarie, Politiche agricole, anche il Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi e i responsabili della Consob, Lamberto Cardia, e dell’Autorità garante per la concorrenza e il mercato, Antonio Catricalà.

Il ministro Tremonti, nel corso della conferenza stampa post-riunione, ha dichiarato che la legge sul Risparmio è stata "molto discussa nei termini generali, ma arrivando un po’ all’improvviso, ha portato con sé problemi attuativi". In ogni caso, secondo Tremonti, che ha definito il Cicr uno strumento essenziale, "le autorità competenti lavorano tra loro con grande spirito di collaborazione".

Infine, il ministro dell’Economia ha comunicato che alla riunione si è discusso anche dell’importanza del risarcimento delle vittime dei crack finanziari grazie ai conti correnti dormienti inutilizzati presso le banche. Il ministro ha riferito che la bozza di regolamento è pronta e sarà trasmessa tra oggi e lunedì alla Banca d’Italia per una valutazione.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)