Alcuni tra i più importanti giornali nazionali non menzionano neppure la ricorrenza (Corriere della Sera, la Padania, Libero, il Giorno, Il foglio, Il Messaggero, il Sole 24 ore, Il Secolo XIX) o scrivono dell’epidemia solo nelle pagine regionali in quanto gli eventi "mondani" cittadini vanno sempre pubblicizzati (Il Giornale, La Stampa, la Repubblica). A sottolinearlo è LILA, Lega Italiana per la lotta contro l’Aids che precisa: "Alcuni dimenticano che la malattia non è solo in Africa (Avvenire, la Repubblica, Europa) e possono così non criticare l’inesistente politica italiana di lotta contro l’Aids. Liberazione dà voce all’Europa e alle persone omosessuali, ma quando smetteremo di ragionare in Italia per categorie e parleremo di comportamenti a rischio? Solo l’Unità fa il punto anche della situazione italiana".

Da anni si dice che in Italia la diffusione dei contagi è in aumento perché di Aids se ne parla troppo poco e male, ma oggi – ribadisce LILA – possiamo solo constatare e denunciare quanto questo non sia casuale ma una scelta consapevole e quindi colpevole.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)