Il presidente della Camera Pier Ferdinando Casini ha ufficializzato, con una lettera inviata al presidente della commissione Giuseppe Palombo, il via libera all’indagine conoscitiva sullo stato di attuazione della legge 194 che disciplina l’aborto, da parte della commissione Affari Sociali della Camera, che l’aveva deliberata il 30 novembre scorso.

L’indagine dovrà rispettare alcuni limiti. Innanzitutto dovrà mantenersi rigorosamente entro i limiti di una attività conoscitiva volta ad acquisire notizie, informazioni e documenti utili all’attività della Camera. Non si tratterà cioé di una vera e propria commissione d’inchiesta. Inoltre – sottolinea Casini – le attività saranno organizzate in modo tale da contemperare i tempi necessariamente ristretti dell’indagine con l’esigenza di acquisire il più ampio panorama di posizioni e di opinioni in materia, arricchendo il novero dei soggetti da ascoltare, affinché alla Commissione possano essere rappresentate in maniera adeguata tutte le principali sensibilità in argomento».

Quanto al termine per la conclusione dell’indagine, il 31 gennaio 2006 proposto – afferma ancora Casini – «non è in alcun modo suscettibile di proroga». Anche perché, evidenzia il presidente della Camera, «non sarebbe comunque opportuno che l’attivitá relativa all’indagine conoscitiva si svolgesse nel periodo della campagna elettorale».

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)