"E’ meglio utilizzare nelle giuste dosi un dolcificante naturale sicuro come lo zucchero piuttosto che consumare un prodotto di sintesi come l’aspartame sul quale sembra regnare una preoccupante incertezza sugli effetti per la salute". E’ quanto afferma la Coldiretti, in riferimento ai risultati della ricerca della Fondazione europea di oncologia e scienze ambientali "B. Ramazzini" di Bologna su effetti cancerogeni dell’aspartame, nel sottolineare l’importanza di salvaguardare la produzione nazionale di zucchero messa a rischio dalla recente proposta di riforma della politica agricola comune.

Anche gli studi sui possibili effetti negativi sulla salute di prodotti sostitutivi dello zucchero confermano – sottolineano i coltivatori – l’importanza di rivedere la proposta di riforma che nell’attuale stesura mette a rischio il futuro produttivo dello zucchero Made in Italy. Nel settore bieticolo saccarifero nazionale – conclude l’associazione di categoria- sono coinvolte 46.000 imprese agricole e circa 52.000 addetti nell’intera filiera oltre a 18.000 unità nel sistema dei servizi.

Per ulteriori approfondimenti visitare il sito www.coldiretti.it


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)