Il Parlamento Europeo ha adottato la proposta di direttiva sulle restrizioni alla commercializzazione di alcune apparecchiature di misura contenenti mercurio, come termometri e manometri. La norma elimina il mercurio dagli strumenti di misurazione contenenti mercurio destinati al grande pubblico, come termometri e manometri, ma consente la vendita dei barometri e delle apparecchiature con più di 50 anni. Entro due anni andrà poi valutata la fattibilità tecnica ed economica di sostituire anche le altre apparecchiature mediche o ad uso professionale e industriale.

Secondo il Parlamento la proposta è giustificata dal fatto che, ogni anno, nell’Unione europea, circa 33 tonnellate di mercurio sono impiegate in apparecchiature di misurazione e di controllo, gran parte delle quali nei soli termometri. Nonostante una parte crescente di questi strumenti sia raccolta e il mercurio recuperato, le emissioni di questo metallo pesante altamente tossico restano significative. Ciò rappresenta un serio pericolo per la salute e l’ambiente in quanto, entrando nel ciclo dei rifiuti, l’altrimenti detto "argentovivo" può trasformarsi in metilmercurio e concentrarsi nelle derrate alimentari, soprattutto acquatiche. I grandi consumatori di pesci e frutti di mare, segnatamente nelle coste del Mediterraneo, sono quindi particolarmente vulnerabili.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)