La Commissione europea ha deciso di stanziare altri 12 milioni di euro in favore del programma quadro di ricerca al fine di rafforzare la capacità dell’Europa di fare fronte ad agenti patogeni come il ceppo virulento Escherichia coli (E. coli), che di recente ha infettato quasi 4 000 persone in Europa, di cui 46 sono decedute. Quest’autunno un consorzio transnazionale denominato ANTIGONE avvierà un’attività di ricerca volta ad ottenere un quadro scientifico il più completo possibile sul nuovo ceppo di E. coli, cui sarà specificamente destinato un importo di circa 2,1 milioni di euro, e su una serie di altri agenti patogeni virulenti potenzialmente pericolosi per la salute umana. Conoscenze più approfondite su tali agenti patogeni aiuteranno i ricercatori a sviluppare nuovi modi per combatterli. La ricerca sarà incentrata su come prevenire future epidemie e come affrontare nuovi focolai. Il consorzio opera in stretta collaborazione con PREDEMICS, un progetto precedentemente selezionato per il finanziamento.

ANTIGONE (ANTIcipating the Global Onset of Novel Epidemics) è un progetto che allo stato attuale prevede la partecipazione di 14 partner di 7 paesi. Il progetto farà confluire conoscenze specifiche su un ampio spettro di virus e batteri, tra cui l’Escherichia coli produttore della tossina Shiga (STEC). Nel quadro di ANTIGONE sarà possibile sviluppare le conoscenze e gestire le risorse che contribuiranno a individuare, studiare, prevenire e combattere nuovi rischi epidemiologici. In particolare, il progetto mira ad isolare i fattori che inducono gli agenti patogeni batterici e virali a superare le barriere di specie trasmettendosi così agli esseri umani. Quando si manifesteranno malattie sconosciute, ANTIGONE sarà in grado di svolgere e coordinare analisi dei batteri o dei virus coinvolti, nonché dell’epidemiologia della malattia e delle modalità di trasmissione. Il progetto mirerà inoltre ad individuare approcci che consentano di debellare tali malattie e trarre insegnamenti che possano contribuire a prevenire minacce future.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)