Sono due milioni e mezzo gli italiani ai quali è stata diagnosticata una qualche forma di diabete. Tuttavia un’indagine dell’Università di Bari rivela che ce ne sarebbero altrettanti che ignorano di soffrire di questa patologia che se trascurata può avere ripercussioni davvero serie sul cuore, vasi sanguigni e non solo.

La stima dei diabetici inconsapevoli arriva da Riccardo Giorgino, docente di Clinica medica all’università di Bari, che ha tracciato un identikit di quelli "che non sanno". Per lo più si tratterebbe di persone in sovrappeso, ipertesi, over 45 con dislipidemia, donne che hanno partorito bambini di oltre 4 chili.

Il problema – denuncia l’esperto – è che la malattia è spesso asintomatica e che se non curata aumenta il rischio di infarto, ictus, lesioni alle arterie periferiche, cecità, alterazioni renali e neurologiche. Spesso poi la malattia viene diagnosticata soltanto dopo infarti o complicanze. Importante quindi controllare la glicemia e adottare un corretto stile di vita. Ma quando la malattia peggiora e i rimedi del buon senso non sono più sufficienti è necessario passare al trattamento farmacologico.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)