Migliaia di chiamate stanno giungendo in questi giorni al Numero Verde Nazionale del Filo d’Argento Auser 800-995988, il servizio di telefonia sociale promosso dall’Auser per contrastare solitudine ed emarginazione, totalmente gratuito e attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 e nella Regione Lombardia 24 ore su 24. Filo d’Argento è operativo tutto l’anno, ma è d’estate che le richieste di aiuto concreto, soprattutto da parte degli anziani soli, aumentano vertiginosamente, come dimostrano i dati del primo Monitoraggio nazionale Auser sul profilo dell’utenza e la tipologia delle chiamate.

Il Monitoraggio è stato effettuato su un campione nazionale di 10.000 chiamate pervenute nel periodo luglio-agosto-settembre 2005 a 90 punti d’ascolto informatizzati del Filo d’Argento Auser, distribuiti fra Nord, Centro e Sud Italia. Il profilo dell’utenza evidenzia che il 65,3% delle chiamate proviene da persone comprese nella fascia d’età 65-84 anni; nello specifico il 37,7% dagli anziani fra i 75 e gli 84 anni e il 27,6% fra i 65 e i 74 anni. Interessante sottolineare che nel solo mese di agosto 2005, la percentuale degli over 94 che si sono rivolti al Filo d’Argento, da una media dell’1,7%, è salita a quasi il 4%. Sono soprattutto le donne a chiamare il Filo d’Argento (il 70% circa), mentre gli uomini sono il 31,35%.

Gli anziani che si rivolgono al Filo d’Argento vivono in solitudine nel 40% dei casi, di questi ben l’81% è costituito da donne. La seconda parte del Monitoraggio evidenzia i bisogni informativi e la tipologia delle richieste di aiuto e assistenza espresse dagli anziani.
Nel 73% dei casi gli anziani chiedono aiuto e assistenza, il 27% delle richieste è invece costituito dalle informazioni (dalle farmacie di turno, alle attività di svago e socializzazione organizzate dal volontariato e dai comuni).

Per quanto riguarda le richieste di assistenza, si tratta di bisogni riconducibili a quelle situazioni in cui la soluzione del caso necessita di una prestazione da parte del volontario che opera sul territorio, compresa anche un’attività telefonica necessaria per la ricerca della migliore risposta possibile al bisogno espresso dall’anziano.

La richiesta maggiore (55%) rientra nel "trasporto protetto" semplice o assistito in presenza di difficoltà di deambulazione (essere accompagnati a visite e controllo medici presso ambulatori o ospedali); segue il bisogno di compagnia (telefonica nel 12% dei casi e a domicilio nel 10,7%); il 6,32% chiede compagnia per fare una passeggiata (essere accompagnati a messa, al cimitero, ecc.); il 3,8% richiede la consegna della spesa a domicilio; il 2,7% degli utenti richiede invece un aiuto per il "disbrigo di pratiche burocratiche".

Sono 6000 i volontari Auser coinvolti nelle attività di aiuto alla persona del Filo d’Argento e 116 i punti d’ascolto collegati attualmente al Numero Verde Nazionale.

"Il Filo d’Argento – sottolinea la presidente nazionale Auser Maria Guidotti- va considerato un mezzo e non un fine, una delle porte di accesso al sistema Auser di aiuto agli anziani fragili, che è per noi una priorità delle politiche di invecchiamento attivo fondato sul benessere, sulla solidarietà, la cittadinanza attiva."

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)