Il Comitato Etico del Piemonte ha dato il via libera alla ripresa della sperimentazione sulla pillola abortiva, la RU-486. Presieduto dall’Assessore Regionale alla Sanità, Mario Valpreda, questa mattina l’organismo ha infatti accolto con parere favorevole il protocollo modificato dall’Ospedale Sant’Anna, sulla base delle indicazioni fornite del Ministero.

«L’azienda ospedaliera – ha spiegato Valpreda – comunicherà ora l’avvenuta approvazione al Ministero, affinché revochi l’ordinanza di sospensione. Pensiamo quindi che, a brevissimo termine, il progetto pilota possa riprendere. Resta lo sconcerto per il fatto che siano stati mossi dei rilievi a un protocollo che già prevedeva amplissime garanzie mediche e sanitarie per le pazienti e che era stato avallato dall’Università e dal primariato ospedaliero. Per introdurre, tra l’altro, una clausola – quella del ricovero per tutta la durata del trattamento – che va contro le più moderne acquisizioni della medicina, che consentono di ridurre la permanenza in ospedale».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)