Il Comitato Etico del Piemonte ha dato il via libera alla ripresa della sperimentazione sulla pillola abortiva, la RU-486. Presieduto dall’Assessore Regionale alla Sanità, Mario Valpreda, questa mattina l’organismo ha infatti accolto con parere favorevole il protocollo modificato dall’Ospedale Sant’Anna, sulla base delle indicazioni fornite del Ministero.

«L’azienda ospedaliera – ha spiegato Valpreda – comunicherà ora l’avvenuta approvazione al Ministero, affinché revochi l’ordinanza di sospensione. Pensiamo quindi che, a brevissimo termine, il progetto pilota possa riprendere. Resta lo sconcerto per il fatto che siano stati mossi dei rilievi a un protocollo che già prevedeva amplissime garanzie mediche e sanitarie per le pazienti e che era stato avallato dall’Università e dal primariato ospedaliero. Per introdurre, tra l’altro, una clausola – quella del ricovero per tutta la durata del trattamento – che va contro le più moderne acquisizioni della medicina, che consentono di ridurre la permanenza in ospedale».


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)