Gli esperti della Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica (SIAIP) propongono una rete di diffusione informatica per sensibilizzare le famiglie circa l’urgenza di somministrare il vaccino antinfluenzale ai bambini.

Secondo le stime del Ministero della Salute, 300.000 sarebbero i bambini appartenenti a categorie a rischio contagio dell’influenza, ma di questi, solo il 10 per cento viene sottoposto alla vaccinazione.

Un’ e-mail informativa sarebbe una strategia mediatica ottimale soprattutto per la tutela di quei soggetti già affetti da malattie croniche, ai quali l’influenza potrebbe comportare gravi complicanze o persino la morte.

"Abbiamo deciso di battere sul tempo il virus dell’influenza– commenta il professor Alberto G. Ugazio, presidente della SIAIP e responsabile del Dipartimento di Medicina Pediatrica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù– contattando direttamente le famiglie di bambini e ragazzi con malattie croniche, segnalando loro importanza della vaccinazione, poi, raggiungendo i pediatri del territorio, i centri specialistici, le società scientifiche".

Infine, conclude il professor Ugazzo: "La vaccinazione contro l’influenza è efficace e sicura e assume quest’anno una particolare importanza anche per l’allarme influenza dei polli che è ormai alle nostre porte. Pur non proteggendo direttamente dal virus aviario, il vaccino antinfluenzale di cui disponiamo ostacola lo scambio di materiale genetico tra il virus dei polli ed il virus dell’influenza umana contrastando quindi la nascita di un ‘supervirus’ che potrebbe provocare una gravissima pandemia".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)