"Il rapporto medico-paziente è caratterizzato da elevata conflittualità". Per contrastare questa tendenza partirà nei prossimi giorni una campagna informativa del ministero della Salute, "con l’obiettivo di dare informazioni corrette al cittadino ed agevolare una rapida risoluzione delle numerose vertenze in atto". L’annuncio è stato dato oggi dal sottosegretario alla Salute Domenico Di Virgilio durante il convegno organizzato a Roma dall’Associazione dei medici accusati di malpractice ingiustamente (Amami) sul tema ‘Dalla vocazione all’inquisizione, proposte per restituire la serenità al rapporto medico-pazienté. Di Virgilio ha detto che gli obiettivi del ministero della Salute sono quelli di "arrivare ad un consenso informato chiaro, fare accettare al cittadino l’idea che la medicina non è una scienza perfetta e comporta complicazioni".

Nello stesso tempo, il sottosegretario ha auspicato "l’obbligatorietà di una educazione medica continua e di una assicurazione doppia, una per i medici ed un’altra distinta per la struttura in cui operano, anche perché gli errori sono provocati pure da situazioni organizzative della struttura in cui opera il medico". Inoltre, Di Virgilio ha auspicato un intervento sulle società assicurative per calmierare l’entità dei premi. Da dati ministeriali si è appreso che dal 1994 il numero di sinistri denunciati è aumentato del 148%, il costo medio dei sinistri è aumentato del 21% per i medici e del 67% per le strutture sanitarie, mentre i premi per le strutture sanitarie sono aumentati del 121%. Infine, il sottosegretario ha dato il suo avallo all’idea dell’Associazione Amami di un osservatorio sui problemi del settore composto in egual misura da rappresentanti dei medici e dei cittadini.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)