Un quadro di diffusa disomogeneità regionale in ordine al rispetto dei principali standard qualitativi, quantitativi e di attività, una situazione nelle regioni meridionali che sembra essere determinata dai perduranti ritardi che sono stati maturati sul versante della programmazione sanitaria e della sua implementazione attraverso interventi di ristrutturazione della rete ospedaliera e di riorganizzazione del sistema di prestazioni territoriali. Queste, in sintesi, le conclusioni dell’inchiesta svolta dalla apposita Commissione del Senato sul Servizio sanitario nazionale.

Secondo l’indagine della commissione, presieduta da Francesco Carella (Verdi) manca ancora in alcune regioni (Calabria) il piano sanitario, mentre numerose sono le carenze per quanto riguarda il servizio 188. In Sicilia sono state riscontrate carenza di frequenze dedicate specificatamente al numero 118 e attualmente il servizio e` coperto con l’uso dei telefonini e rischia il black-out.

Un ulteriore problema che la Commissione ha riscontrato in alcune realtà territoriali in merito al tema dell’edilizia sanitaria è quello delle cosiddette «cattedrali nel deserto», ovvero degli ospedali incompiuti che vengono abbandonati prima della conclusione dei lavori. Il caso piu` clamoroso e` stato individuato nel corso dell’ispezione presso l’ospedale di montagna di Oppido Mamertina, nella piana di Gioia Tauro in Calabria, i cui lavori sono stati iniziati piu` di venti anni fa e che gia` mostra segni di cedimento nelle strutture portanti.

Secondo la commissione per ovviare a tali disomogeneità diffuse, nonche´ alle anomalie di sistema che sono state rilevate nel corso dei sopralluoghi svolti, è auspicabile la valorizzazione dell’attività concertativa e di «accompagnamento » a livello nazionale e interregionale, affinche´ sia favorito il confronto attivo tra le diverse realtà territoriali e sia promossa la predisposizione di comuni strategie di intervento, elaborate anche sulla scorta di esperienze positive. Accanto agli strumenti di cooperazione orizzontale e verticale, e` peraltro auspicabile che continui e si intensifichi anche l’attivita` di monitoraggio e controllo sull’andamento dei diversi sistemi sanitari regionali.

Clicca qui per scaricare la relazione della Commissione.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)