I Ministri della Salute Livia Turco e dell’Università e della Ricerca Fabio Mussi si sono incontrati oggi per affrontare la questione dei rapporti tra Sistema universitario e Servizio sanitario nazionale. Durante l’incontro sono stati affrontati tra l’altro anche i problemi delle specializzazioni post laurea in medicina, delle nuove lauree per le professioni sanitarie e, più in generale, gli aspetti della formazione del personale sanitario in relazione alle esigenze programmatorie del Servizio sanitario nazionale. Inoltre, l’incontro tra i ministri è valso a ripristinare l’esclusività di rapporto, legata alla durata dell’incarico e quindi reversibile, per i dirigenti di struttura complessa del Ssn (ex primari e attuali capi dipartimento), mantenendo comunque per queste figure la possibilità di svolgere attività libero professionale ma solo in regime di intramoenia.

"Siamo molto soddisfatti della decisione dei ministri Turco e Mussi di ripristinare il rapporto di esclusività di rapporto per i dirigenti del servizio sanitario nazionale", ha dichiarato Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva. "Anzi, a dirla tutta, ci sembra la cosa più ovvia di questa terra, su cui da tempo sollecitavano un intervento politico per tutelare i diritti dei cittadini.

Con questa decisione, però non si esaurisce il problema: è fondamentale vigilare sul corretto esercizio dell’intramoenia, soprattutto in presenza di liste di attesa, perchè è in questi casi che si rischia di calpestare il diritto del paziente ad avere prestazioni sanitarie in tempi certi e con tariffe trasparenti. Non sono rari i casi, infatti, di pazienti, che si vedono proporre l’intramoenia in maniera subdola, o che hanno difficoltà ad avere la documentazione di esami e prestazioni svolte con attività libero-professionale. Chiediamo pertanto al ministro Turco di esercitare controllo sulle tariffe e sulle modalità di esercizio della attività ospedaliera in regime di intramoenia".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)