"La nostra risposta sugli asili nido è il segno della capacità dell’amministrazione di fronteggiare una domanda sempre crescente. Premetto che stiamo parlando di una prestazione considerata dallo Stato un servizio a domanda individuale. Questo è senza dubbio un errore e spero che al più presto il Parlamento consideri un diritto per tutti i bambini che la formazione obbligatoria parta dall’asilo nido. E’ un punto di svolta fondamentale per la cultura del Paese". E’ quanto affermato da Walter Veltroni, sindaco di Roma, nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo anno scolastico negli asili nido.

"Nel 2001 – ha dichiarato Veltroni – erano 8.321 i posti degli asili nido. Ora sono 12.779, con un incremento di 4.458 posti, pari al 53 per cento. Nel corso di quest’anno, apriranno tra settembre e ottobre 4 asili nido comunali, 3 di Farmacap e 7 aziendali. Altri 15 ne saranno aperti entro fine anno scolastico"
Per quanto riguarda le tariffe degli asili, il sindaco ha precisato che resteranno le stesse dello scorso anno, attestandosi su livelli tra i più bassi d’Italia.

Un dato confermato dall’osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva dal quale emerge che la retta mensile per gli asili nido del Comune, a Roma e’ di 146 euro al mese, a fronte di 572 euro a Lecco (la città più cara), 535 a Belluno, 522 a Pordenone, 232 a Milano. Tra le più economiche, oltre la Capitale, anche Reggio Calabria, con 167 euro al mese e Grosseto, con 195 euro.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)