"È incredibile che soggetti particolarmente indifesi, come i bambini, siano sottoposti a rischi tanto grandi su un prodotto così diffuso come il latte. Oltre a proseguire i controlli, bisognerà accertare subito quali danni possa causare, se usato per un tempo prolungato, il composto chimico che ha contaminato il latte e intervenire con le cure appropriate".

Il Ministro delle Politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno, commenta così l’azione dei Forestali che ha portato a ritirare dal mercato vari tipi di latte per l’infanzia prodotto dalla Nestlè e risultati contaminati da un composto chimico utilizzato per la stampa dei contenitori tetrapack. "Il problema – sottolinea il Ministro – riguarda però anche il resto d’Europa, dove sono prodotte le confezioni a rischio e dove non sono ancora scattati i sequestri. Bisogna dunque agire in fretta anche a livello comunitario".

"In ogni caso – conclude Alemanno – l’imponente operazione che ha portato al sequestro di 30 milioni di litri di latte contaminato in tutta Italia dimostra anche l’alto grado di preparazione raggiunto dal Corpo forestale dello stato nella tutela della sicurezza alimentare, ed evidenzia una capillare capacità di controllo su tutto il territorio nazionale".

 

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)