L’Ispettorato centrale repressione frodi ha oggi inaugurato una nuova sede a Palermo. In occasione dell’evento dell’istituto nel capoluogo siculo il ministro delle politiche agricole, Gianni Alemanno ha dichiarato: "L’apertura di una nuova sede dell’Istituto centrale repressione frodi è il segnale forte e tangibile della volontà e dell’impegno del Ministero delle Politiche agricole e forestali di essere presente oggi, in modo capillare, su tutto il territorio nazionale attraverso adeguate strutture di ispezione".

In particolare, l’Icrf è l’organo tecnico del Ministero per le Politiche Agricole istituzionalmente preposto alla garanzia della qualità dei prodotti agroalimentari ed alla tutela dei consumatori. L’attività di vigilanza dell’istituto si concretizza in controlli che interessano tutte le fasi della filiera produttiva, dalla produzione alla vendita al dettaglio. "In un momento di particolare attenzione per il comparto agroalimentare – ha spiegato Alemanno – l’Icrf si conferma oggi un pilastro nazionale, all’avanguardia per efficienza e risultati, nel controllo della produzione e commercializzazione degli alimenti e nella difesa dei diritti dei consumatori".

"La nuova struttura aperta a Palermo – ha concluso il ministro – rappresenta inoltre il segno evidente dell’attenzione che il Ministero dedica alle aziende agroalimentari del Mezzogiorno, oltre che la conferma dell’impegno profuso nel contrasto di fenomeni illeciti, quali l’importazione clandestina di alimenti, che rischiano di danneggiare seriamente i nostri produttori e le nostre tradizioni alimentari".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)