L’Agenzia delle Dogane ha impartito a tutti gli Uffici sul territorio nazionale precise disposizioni per il rilascio delle nuove autorizzazioni di importazioni temporanee di concentrato di pomodoro. L’iniziativa limiterà la presenza e l’utilizzo sul mercato italiano di prodotto trasformato originario dei Paesi terzi, e in particolare della Cina.

Il provvedimento arriva a pochi giorni dalla firma, da parte del ministro delle Politiche agricole e forestali Gianni Alemanno e del ministro della salute, Francesco Storace, del decreto interministeriale che impone l’etichettatura obbligatoria dell’origine sulla passata di pomodoro.

Secondo il ministro Alemanno "La decisione assunta dalle dogane arrecherà notevoli benefici al comparto del pomodoro trasformato: è un altro passo in avanti, dopo il recente decreto interministeriale che impone l’etichettatura obbligatoria dell’origine sulla passata di pomodoro, nella tutela dei prodotti agroalimentari italiani".

"Si potrà scongiurare così – conclude il Ministro – il rischio che vengano distribuiti come italiani prodotti provenienti da altri Paesi, soprattutto dalla Cina. Rimane essenziale, però, un’attenta programmazione degli investimenti e della contrattazione del comparto, per ridurre le conseguenze negative che gli eccessi di produzione potrebbero determinare sulla filiera, come la riduzione dei prezzi dei derivati del pomodoro".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)